Chiara Ferragni new shoes collection. Sure?

Ciao a tutti! Spero abbiate passato un bel Carnevale! Qui in Spagna si festeggia alla grande 🙂
Stasera ho in programma di scrivere un pò, ho tante cose che vorrei pubblicare.
Una delle più importanti è la nuova collezione di scarpe di Chiara Ferragni che ha letteralmente diviso l’Italia in due, tra chi le osanna e chi le boccia.
Ma vediamole un pò..

I primi modelli che mostra sul suo blog sono tre decollettè in pelle/camoscio con tacco in osso e plateau creati appositamente per la stagione p/e 2011. (camoscio per l’estate?)
Ora, non sto qui a pontificare, vorrei solo spendere due parole su una blogger che, a mio avviso (e di tanti altri), oltre ad avere un gusto spesso dubbioso su cosa indossare la mattina, si fregia dell’appellativo di “designer” di calzature senza la benchè minima preparazione (realizzare scarpe non è come realizzarsi una gonna una pezza di stoffa avanzata..) e senza il minimo studio in materia, realizzando delle scarpe che sono si molto belle, ma non hanno sostanza, non dicono nulla, non sono la creazione di una ragazza che ormai è dentro il mondo della moda e che con la sua “esperienza” può creare qualcosa di originale.. anche se, va detto che un anno di esperienza alle fashion weeks non si può proprio definire “veneranda” per diventare designer, neppure “collaborando” con un qualche brand in cui realizza un modello dove lei ci piazza l’idea (avrei dei dubbi anche su questo). Basta vedere le scelte per i successori di John Galliano! Tante le promesse ma giudicate ancora acerbe per una Maison come Dior! 
Le scarpe in questione, dicevo, sono belle, ma non di certo per mio gusto (il tacco in osso non mi piace con Casadei, figuriamoci sulle sue..), ma perchè è un classicissimo modello che si trova in tutti i negozi, di tutte le marche possibili e a costi decisamente più bassi o più alti. Questi modelli costano la bellezza di 295€, ma chi sceglierebbe un modello di una Chiara Ferragni al posto di uno di un brand nettamente superiore anche in qualità, spendendo uguale o di più (o anche di meno!), sapendo che andrebbe a scegliere una tizia che di “designer” ha solo la firma stampata sulla suola, copiata pure quella?
Casadei 2009

Chiara Ferragni 2010
YSL 2010
Louboutin 2010
Chiara Ferragni 2011 (il tacco è sempre più simile alle Casadei…)
Oltre al fatto che il tacco in osso con il blu non ci azzecca nulla e che l’abbinamento blu e arancio, per quanto a me piaccia moltissimo, lo abbinerei diversamente… il rosa cosa c’entra? La borsa non dovrebbe abbinarsi alla scarpa (dogma della perfetta fashion victim)? Ah si, l’ha abbinata alla sciarpa! E il giubbotto di pelle con quei polsini? La t-shirt bianca?
No no no e ancora no. Look totalmente da bocciare, ma si sa.. scrivere articoli leggibili e sapersi vestire contemporaneamente è una cosa alla quale bisogna dedicare tempo, mentre lei sembra cospargersi di colla e buttarsi a capo fitto dentro l’armadio e scrivere post nel tempo in cui si lava i denti.
Scusate la piccola parentesi velenosa, ma non riesco a trattenermi in questi casi!
Comunque il rosa (shocking) con l’arancio poteva abbinarmelo solo Roberta di Camerino (hanno scritto dei libri apposta sul suo studio dell’abbinamento cromatico).
Ma torniamo alle scarpe. Immagino la pioggia di insulti dai fan ma… sappiate che li pubblicherò (si, moderando, quindi gli insulti gratuiti potete anche tenerveli..), del resto anche noi abbiamo il diritto di criticare no? Per quanto censuri i nostri commenti (a volte per nulla offensivi ma solo esasperati dal questo comportamento), non potrà farlo per sempre e se mai un giorno sfonderà davvero nella moda e se ci penso prego che lo faccia con la dovuta maturità/cognizione di causa/preparazione/originalità, dovrà abituarsi alle critiche anche di persone influenti e importanti (la prima che mi viene in mente, Anna Wintour anche se sarà ben lungi dal commentare i tronchetti, ma anche esponenti italiani come Franca Sozzani o altri giornalisti/critici della moda..) e credo che, avendo una stuola infinita di persone che la seguono, fan o non, debba lasciare spazio a tutti perchè è da queste persone che è partita questa folle corsa nel mondo della moda.
Comunque, chiudendo la seconda parentesi “opinione-personale”, aspetto di vedere la seconda parte della collezione, sperando sia migliore e un pò più accattivante di questa. 
Ma rimango pienamente dalla parte anti-Ferragni e voglio precisare non per antipatie personali 🙂
Qualcuno ha criticato il fatto che abbia presentato la collezione per quest’estate: secondo me, non avendo una ditta alle spalle che lavora (per fortuna..), e avendo pochi modelli e magari facendosi appoggiare da designer che creano per lei il modello e ditte artigianali del luogo (ceeerto, credete che li abbia disegnati lei? Vabbè che non ci vuole uno studio per delle decollettè…), sia stato naturale lavorare di volta in volta, ovvero a settembre per l’inverno successivo e marzo per l’estate che sta arrivando.
Bene, dopo questo post pensato e rimurginato da quando ho visto la prima foto delle scarpe che firmerà la mia condanna nel mondo del FB (no dai, sono un pò positiva :D), vi saluto e vi auguro la buona notte o una buona serata per chi, come me, si sta preparando per uscire!
Ciao e alla prossima!

ilariaminiussi

She's italian, she lives in London, she got red hair, she's a fashion designer but she's not a fashion blogger. She writes about her passions, she dreams about Love and she do loves travel, fashion and italian wine&food.

39 Comments

  1. Premettendo che non le comprerei, il mix tra casadei e YSL, lo trovo ben riuscito (l’unico della collezione, infatti quella grigia e quella nera non si possono vedere). Secondo me se veramente vuole continuare a vivere nel modno della moda, dovrà prima o poi farsi un’istruzione, ma nel frattempo, finchè c’è gente che compra le sue scarpe, fa bene a sfruttare tutto questo! Sa vendersi bene, l’avrei fatto anche io!

    Meg

  2. @Meg: credo anch’io che debba assolutamente farsi un’istruzione, è comunque appurato che non sarà mai in grado di competere con i Grandi, a meno che non succeda un miracolo! Comunque le sue scarpe vendono pochissimo, su internet ho visto che le hanno abbassate talmente tanto perchè nessuno le prendeva… mah… Io comunque non lo avrei fatto e sono sincera. Avere un blog si, del resto il mio lo aperto conoscendo unicamente Tavi di Style Rookie più di un anno fa, ma espormi così, senza arte nè parte, mettendo la firma su delle comunissime scarpe… non ne vedo il motivo se non quello di farsi dei soldi e basta sinceramente..

  3. I really love Chiara Feragni! Her shoes are very stylish for me!

    Kiss from Brazil!

  4. che bel post 😉 Quanto alle scarpe, oltre al fatto che il tacco in osso non mi piace di per se, come dici tu, con il blu fa davvero a pugni. Il modello non propone nulla di nuovo quindi perchè mai qualcuno dovrebbe comprare una copia venuta male di un paio di Louboutin? Lei come sempre non dimostra la fantasia che dorvebbe avere una che viene ritenuta la “più famosa fashion blogger italiana” e rimane la solita copiona incompetente.

    cmq ti seguo volentieri!

  5. Mi piace molto questo post perchè appoggio ciò che hai detto…
    Sinceramente io non è che non la sopporto come persona.
    Alla fine ha sfruttato il fatto di essere diventata famosa con il suo blog e si sta godendo la notorietà…
    Più che altro non mi va giù il fatto che lei possa creare una linea di scarpe (tra l’altro terribili secondo me)mentre in giro ci sono un sacco di giovanissimi e talentuosi designer che se lo meritano di più!
    Sarò sincera…agli inizi leggevo il suo blog perchè mi divertiva vedere le sue compere e i viaggi che faceva (cosa che vorrei fare pure io dato che adoro viaggiare).
    Leggevo il suo blog così,per divertimento.Chi di noi ragazze non sognerebbe di poter andare un giorno a Parigi e una settimana dopo partire per Londra!
    Ma agli inizi non si conciava in modi assurdi!Ma insomma…sembra che si vesta ad occhi chiusi!
    Quello che mi da più fastidio è il fatto che TUTTI le diano corda aprendole le porte e facendola sedere in prima fila alle sfilate!Io ci morirei se mi accadesse cavoli!
    Che si sia montata un pò la testa?
    Un saluto!

    Vittoria

  6. A me non è mai piaciuta. All’inizio non potevo sentir parlare di lei senza partire in quarta, ora provo più che altro molta pena perchè vedo che più le danno corda, più è vittima del suo personaggio (perchè non è reale e non bisogna essere psicologi per capirlo), più la gente comincia ad aprire gli occhi.
    E’ stata furba, ma non abbastanza. L’idea di fare la stilista, poi, è ancora peggio. Non ha metro di giudizio, non ha la personalità e la forza per decidere chi VUOLE essere e cosa VUOLE indossare, non è in grado di dire di NO, perchè non ha le competenze. E’ circondata di persone che non la criticano ma la incoraggiano a fare di più. Ciò è bello fino a un certo punto.
    Pur di avere popolarità, accetta qualunque cosa arrivi e questo non è un bene, perchè non favorisce una buona reputazione e soprattutto duratura e soprattutto non accetta le critiche e non si interessa alla Vera Moda. Difende tutto quello che fa con gli artigli e ha ragione, perchè è comunque qualcosa a cui tiene, ma non ha carattere oltre a non saper proprio parlare, ad avere una proprietà di linguaggio e un pizzico di umiltà.

  7. A prescindere dall’antipatia che provo nei confronti della sig.na Ferragni, io sinceramente quelle scarpe non le comprerei neanche se costassero 10 €, e non le apprezzerei neanche se portassero la firma di Louboutin o YSL.
    Quel tacco è davvero di pessimo gusto ed il modello decisamente sproporzionato!

  8. seguo il blog di Chiara dall’anno scorso, ovviamente non regolarmente, non ho niente contro di lei se devo dirla tutta, il suo stile a volte è carino, molte altre volte no, le foto degli inizi erano più spontanee e i look più spiritosi e portabili, adesso sfido qualsiasi persona con una vita normale a vestirsi in quel modo per tutti i giorni, però l’idea delle scarpe secondo me è stato un grande flop, i modelli hanno qualche cosa di grezzo, non mi piacciono e il prezzo è assolutamente irragionevole

    sara

  9. Anch’io penso che alcune volte è carino e molte altre no.
    L’idea delle scarpe è stata folle. Ha dichiarato che è impossibile creare un paio di scarpe che non si sono mai viste con materiali introvabili… A parte l’evidente ignoranza in materia, perchè allora l’ha fatto? Si è confermata da sola di aver copiato, faceva una figura migliore se evitava questa caduta, perchè dopo il tronchetto ha perso decisamente terreno secondo me.

  10. Tesoro… Ma cos è che hai da crtiticare tu?
    Ricordati che hai anche tu un blog di”moda” e ..x quanto tu abbia competenze in questo campo x via dei tuoi studi.. Non mi sembri esattamente una principessa del gusto, anzi.
    Poi..critichi tanto la ferragni sulla pagina delle avvilite e qui invece scrivi articoli facendo la finta razionale? Almeno sii sincera..ti da fastidio che lei senza titolo ne arte ne parte abbia avuto un successo che tu puoi solo che sognarti..!
    ( poi non criticare la ferragni nel senso estetico come hai fatto+ volte sulla pagina delle avvilite quando proptio tu sei un roito bestiale! )

    Ti consiglio di guardare bene in che posizione ti trovi prima di criticare.
    E soprattutto.. Non dare dell incompetente ad un altro quando tu neanche con gli studi sei riuscita a combinare qualcosa.

    Saluti da una monfalconese.

  11. Cara compaesana, già solo per il fatto che firmi così senza mettere il nome, mi fa vedere quanto poco coraggio hai di mostrarti. Ma sinceramente poco mi interessa chi sei, le dispute da adolescente le ho lasciate, appunto, all’adolescenza.
    Ma per risponderti, sappi che io qui Chiara la critico come la critico sulle “Avvilite” e sebbene là mi limiti anche a solo a delle battute, qui ho la possibilità di argomentare un pò di più, come tu ti permetti di criticare me (darmi della “roito bestiale”? Accidenti, oltre alla tua conoscenza del vocabolario, come minimo dovresti essere una modella per permetterti di giudicare con un termine simile una persona.. ma ripeto, non mi interessa chi sei, sicuramente sei una persona che conosco di striscio e la cosa, davvero, non ha importanza), io mi permetto di criticare, come tutto il mondo del resto.
    Il mio blog di “moda”, come quello di tante altre ragazze appassionate che conosco, è molto più di “moda” che quello di Chiara e di altre ragazze come lei e non ci vuole una laurea per capirlo.
    Definisci “finta razionale” per cortesia, a quali articoli ti riferisci? A questo per caso? Bè, non dice niente di meno di quello che dico nelle “avvilite”, ma capirai (mi auguro) che non è possibile pubblicare un commento lungo due pagine.
    Ti dirò una cosa, perchè non ho intenzione di perdere tempo con una critica sterile come la tua (seriamente….cosa avresti detto di utile?): il successo può arrivare tanto velocemente e può sparire con altrettanta rapidità. La cara Chiara, per quanto abbia dei bei vestiti (e posso invidiarle questo) e vada ad eventi importanti, in mano non ha un bel niente. Non è facendo una collezione di scarpe copiate che si entra nel mondo della moda e mi viene da ridere se tu dici che mi rode perchè lei è famosa e io “non ho ancora combinato niente con gli studi”! Ma leggi quello che scrivi? E’ evidente come il sole che non hai la più pallida idea di chi sono e cosa faccio. Vorrei sapere TU cosa fai, io faccio il mio, studio e troverò un lavoro e SICURAMENTE non sono invidiosa di una che copia le scarpe più famose.
    La mia posizione la conosco più che bene, non è un problema tuo.
    Saluti!

  12. Non ho scritto il mio nome perchè non mi conosci e non m’interessa scriverlo, se ci tieni tanto però posso scrivertelo in privato:)
    comunque, io ho scritto la mia e non mi sembra di aver fatto una critica inutile,anzi,ho guardato il tuo blog per curiosità, ti ho scoperta sulla pagina delle avvilite ( che guardo spesso xchè mi spanzo a guardare certe blogger e i loro outfit assurdi..cosa che nn riesco a fare guardando direttamente sui blog xchè non ne conosco i nomi..ma vabbhè questo non c entra molto!)
    sulla critica al tuo aspetto.. Si, ti ho criticata e Si, penso che tu non abbia proprio nulla da dire sull aspetto di chiara visto che tu proprio bella non sei.
    sulla sua professione confrontata al tuo lavoro se SICURAMENTE trovarai, direi che puoi solo che stare muta visto che lei almeno uno sbocco e un successo l’ha avuto..ed è ovvio che una volta chiuso il blog qualcosa continuerà a fare ( ovvio perchè come ha avuto il culo e le possibilità e le spinte per arrivare fin qui, le avrà quando dovrà trovarsi un lavoro più..”serio”).
    Comunque non ho detto nulla che con gli studi non hai combinato nulla, ho detto semplicemente che lei ha avuto la fortuna ..ed evidentemente il coraggio e le doti di avere questo successo anche senza studiare e che se la critichi così tanto e ti accanisci contro di lei e le sue creazioni forse sotto sotto un rancore c’è!

  13. Facile aggiustare il tiro adesso eh? 😉
    E soprattutto, confermi di non conoscermi, quindi come fai a sapere cosa sto facendo di preciso? Non lo sai, visto quello che hai scritto nel tuo commento. Per lo meno informati, perchè non mi pare di stare in panciolle tutto il giorno 🙂
    Ti cito testualmente: “E soprattutto.. Non dare dell incompetente ad un altro quando tu neanche con gli studi sei riuscita a combinare qualcosa.”
    Secondo te questo dovevo intenderlo come lo scrivi tu nel secondo commento..?
    Comunque sono curiosa di vederti, giusto per curiosità! Anche perchè io non ho mai detto che Chiara è un cesso ambulante o un “roito” (termine che sentivo da adolescente..), non mi piace come si trucca, come si veste e il fatto che non tenga curata la sua pelle. Che sia carina lo è, è bionda con gli occhi azzurri! Potrei invidiare che è alta, ma sicuramente non le ho detto che è un cesso!
    Hai guardato il mio blog per curiosità, ok, bene, mi fa piacere e mi farebbe piacere un tuo parere in merito a quello che scrivo, ma permetterai che il tuo primo commento non era poi così intrinseco di consigli o pareri, semmai era, lo ripeto, una critica sterile fatta per attaccarmi. Poi questo è quello che IO ho sentito.
    Mi fa sempre piacere discutere in maniera calma su qualcosa, te lo dico sinceramente, e ho pubblicato il tuo commento per correttezza.
    Per il mio aspetto che ti posso dire? De gustibus, ripeto, vorrei vedere una tua foto! Il 98% delle volte in cui commento, è per come Chiara si veste, poi può essere soggettivo o meno, anche se cerco di essere il più obiettiva possibile, ma se certe volte non lo sono, bè non è sicuramente una colpa così grave no?
    Mi dispiace per quanto riguarda il resto, io non sto muta.
    Sentirla parlare di moda, sentire qualcuno che la elegge a “rappresentante della moda italiana”, mi fa solo che venire i brividi di ribrezzo. Perchè chiunque studia la moda, anche da autodidatta, vedrebbe che la moda non è avere la cintura di D&G e la borsa LV e una ragazza non la può rappresentare vestendosi in quella maniera oppure gettandosi capi a caso per fare l’alternativa (come fa adesso. Hai presenti i vestiti che ha indossato a New York?).
    Parlare di moda non è dire (cito) “Dagli anni ’80 prenderei sicuramente i leggins”!!! Davvero, non sto qui a spiegare nei dettagli, basterebbe solo ascoltare con attenzione!
    Per questo io non sto muta, ma parlo. Non voglio cambiare l’idea di nessuno, ma come ci sono le fan che piangono quando la vedono, così ci siamo noi che diciamo le cose come stanno.
    Il suo successo l’ha avuto grazie alle raccomandazioni, non di certo per meritocrazia. E prima o poi, CREDIMI, basterà un passo falso per farla cadere. Inoltre, il fenomeno dei Blogger non durerà in eterno: le ragazzine che si limitano a postare i loro outfit, torneranno alla loro vita, ma quelle come Chiara, che basano il loro successo PERCHè SONO BLOGGER, finiranno con un pugno di mosche!
    Io comunque mi auguro che succeda il miracolo e che metta la testa a posto, interessandosi seriamente della moda e finendo quella laurea che, per come studia (confermato da lei), è solo carta straccia.
    E io dovrei essere invidiosa di cosa scusami? Magari senza raccomandazioni giuste ci metterò il doppio per trovare un lavoro o per fare carriera, ma almeno so da dove iniziare. La parola GAVETTA, lei non la conosce, dato che le sue scarpe, copiate, costano 300-400€ e si crede una guru.
    Sinceramente? Sono pienamente soddisfatta di ciò che sto facendo. Farò uno stage importante e tra un anno mi laureerò. Non ho bisogno di invidiare una stella cometa 🙂
    Di nuovo saluti!

  14. Bhè abbiamo pareri diversi sul suo successo, questo si è capito.
    In ogni caso mi sembra ipocrita criticare il suo blog quando tu stessa ne hai uno.. e soprattutto criticare la sua pelle, il suo modo di parlare,il suo aspetto ed il suo modo di vestire quando tu stessa sicuramente non sei la regina del bon ton nè tanto meno una strafiga bestiale xD
    diciamo che forse ti ho attaccata nel primo commento perchè come ho letto il post e ho collegato il tuo nome ad una che avevo visto sulle avvilite ( e mi ricordavo il tuo nome perchè avevi commentato una foto della biasi dicendo che sei di monfalcone ) ( ps. Sulla biasi e sulla sua volgarità/successo da meteora posso darti ragione invece)
    mi son girati i cocomeri,se vogliamo dirla in modo simpatico, e quindi ti ho scritto di getto quel che ho pensato..
    che dire? la prima immagine che ho avuto di te è stata quella di una solo invidiosa, specialmente per il fatto che tu stessa hai un blog di moda e per il fatto che tu stessa pubblichi foto delle tue borse e dei tuoi acquisti! Mi sembra un comportamento seriamente ipocrita il tuo,tutto qui.
    Non critico il blog,perchè anche io ne ho avuto uno ( moda-fotografia ma niente outfits perchè non mi va di mostrare le mie foto ai 4 venti )
    ma critico il suo accusarla dell essere incapace quando lei è riuscita in qualcosa e ha creato una linea di scarpe ( che sia solo una marchetta? che abbia soltanto messo la firma?! può essere..! tutto è possibile, chi lo sa! ), mi sapeva tanto di amarezza verso qualcuno che ha avuto + fortuna di te.
    E non mi sembra intelligente sfogare il tuo sentimento di “odio” oltre che sulle avvilite.. anche sul tuo blog :

    Insomma, le avvilite le trovo veramente idiote, se avessi scritto l’articolo e basta probabilmente non ti avrei giudicata ipocrita.
    E non dirmi che la pagina delle avvilite è una cosa intelligente o utile o giusta..! è pieno di donne frustrate che non hanno nulla da fare e passano le loro giornate a cercare baffetti e smalto scheggiato,peli di matilda, ritocchi di photoshop e doppie punte sulle foto di una blogger!
    voglio vedere chi di voi è così perfetta da poterla criticare!
    Comunque se ci tieni molto a vedermi, ti ho aggiunta su facebook.

  15. Si, decisamente mi hai attaccato.
    Non ti do tutti i torti comunque. E’ vero che lei ha avuto fortuna e tante belle cose e che un pò di giramento di cocomeri ci sta. Ma il giramento finisce quando penso a ciò che sto facendo io che, come ti ho già detto, mi piace e mi rende soddisfatta, quindi il giramento è solo perchè con quel blog lei ha accesso a tutte le sfilate del mondo. Ma anche qui, penso che con lo stage che farò a settembre potrò avere la possibilità anch’io, quindi anche in questo caso passa 🙂
    Critico il suo blog e io ne ho uno…..bè è chiaro che sono due blog totalmente diversi: pubblico solo qualche foto sui miei acquisti, ma non mi interessa affatto pubblicare i miei outfit. Se in qualche foto si vede come sono vestita pazienza, mi prenderò i giudizi che arrivano, ma gli outfit giornalieri non fanno per me. Questo blog l’ho aperto per parlare di moda, cosa che lei assolutamente non fa, perchè studiandola, è anche un modo stimolante per fare ricerca e studiare (certi post li ho preparati per un’esame..). Mi piace fare interviste agli amici che lavorano nella moda o che hanno avuto un’occasione per lavorarci, mi piace dare i miei giudizi su Vogue, cercare nuovi designer etc…. C’è una bella differenza con il blog di Chiara, e potrei darti altri nomi di ragazze/i bravissimi che fanno lo stesso!
    Ho presente di che commento parli… Non ricordo a chi avevo risposto dicendo di essere di Monfalcone..
    Per il resto… come già ti ho detto, invidio molto il suo guardaroba e mi vengono i brividi di ribrezzo quando vedo come si concia, perchè ha dei capi veramente belli (la Birkin vera o falsa che sia per esempio) e li abbina veramente, ma VERAMENTE, ad cazzum. Posso provare un pò di invidia per questo e per il fatto che va a tutte le sfilate del mondo. Ma non invidio la sua marca, perchè sinceramente non è proprio niente di speciale. Se avesse creato qualcosa con un pò di creatività e con un prezzo più accessibile, allora i miei sentimenti sarebbero stati diversi.
    Le Avvilite sono un gruppo divertente anche se possiamo avere problemi interni (ma in migliaia è facile). Non dico sia intelligente ma sicuramente è utile: per il contest di Mango è molto più adatta Andy e si vede. Io vado lì un pò per farmi due risate e un pò per sfogarmi.. non voglio essere offensiva e cerco di trattenermi, ma non vedo il problema di andare lì e poi scrivere un articolo più dettagliato qui (che poi… ne ho scritto uno e mezzo, quindi neanche così tanto! XD). Anche perchè la maggior parte dei miei commenti, cerca di essere obiettiva e cerca di vedere anche un pò di buono. E’ per questo che non mi piace chi spara a zero su tutti a prescindere. Quello per me sarebbe un comportamento ipocrita.
    Ma comunque non è pieno di donne frustrate XD Siamo una ventina di persone attive, più o meno, in una giornata è facile pubblicare tante cose, ma ognuno ha il suo lavoro e i suoi impegni.
    Saluti!

  16. Certo che di idioti ne è pieno il mondo! Non ti curar di loro, Ila, ma guarda e passa. Continua a fare quello che fai a testa alta. C’è chi, come me, ti apprezza. Baci!

  17. Ciao Nancy! Oggi è davvero una giornata piena di sorprese 🙂 Grazie per le tue parole, non saranno dei commenti a farmi desistere, vado avanti grazie alla mia passione 🙂
    Torna presto, ti aspetto!
    Baci!

  18. brava brava brava!!!! ho letto i l’articolo ed i commenti d’un fiato! sei bravissima con il tuo blog, è diverso e mi piace..forse proverò a cimentarmi con i disegni di figurino anche io, dato che non ho frequentato la classe in uni!!!
    davvero non badare a chi ti critica, la gente sarà sempre pronta a puntarti il dito contro e farti sentire uno schifo, solo perchè così sentiranno di essere migliori. purtroppo l’italia non è un paese in cui viene premiato il merito e l’ignoranza regna sovrana, ma cerco di non badarci. alla fine, forse anche mooolto alla fine, non sarò di certo io ( o noi!!!) a vivere del ricordo di un successo vano e breve!

  19. Ciao Cristina, grazie del commento!! Mi fa piacere che vi piaccia ciò che scrivo, per me è importante 🙂
    Quando inizierai a disegnare, dimmi se ti sono stati utili i miei articoli ok?
    Comunque è vero quello che dici, ma sto imparando ad andare avanti a testa alta, prima o poi si vede come casca l’asino per certe persone 🙂

  20. Magari un giorno l’asino che casca sarai proprio tu.
    Sentirsi tanto superiori come fai tu non porta da nessuna parte!
    baci

  21. COMPLETAMENTE d’accordo con te 😉
    Quando vidi per la prima volta le scarpe nella tonalità blu sul suo blog ho pensato: “Ma questo colore è PRECISO alle Ysl!”.
    Sinceramente non credo molto in questa ‘Shoe designer’ improvvisata solamente per un discreto successo sul suo blog.
    Per quanto riguarda l’outfit, c’è la convinzione che il trend P/E 2011 sia il ‘Color-blocking’, e quindi via agli abbinamenti pazzeschi di colori fluo. Il che ci sta, ma il suo look è davvero senza senso.
    Bell’articolo 🙂

  22. Anonimo 13/06: Sicuro/a che stai parlando con me o con una Ferragni? Perchè non mi pare di tirarmela così tanto come fa lei (o qualunque altra persona che si sente arrivata). Ciao!
    Anonima 25/06: Grazie mille per il commento 🙂 Come ho già detto, se avesse “disegnato” (o per lo meno provato, egocentrica com’è, avrebbe mostrato i disegni in mondo visione) dei modelli con un particolare originale, che può essere benissimo un tacco, l’avrei vista in modo diverso. Magari li avrei anche apprezzati! Ma così no, mi dispiace, è una palese presa per i fondelli a chi fatica e lavora anni per non avere nessun tipo di risultato.
    Per il trend estivo, bisogna essere cauti con gli abbinamenti, vedo in giro tante ragazze che non hanno capito il concetto di Colorblock e si ostinano a farlo con capi sbagliati! Meno male i trend sono tanti…

  23. Ciao! E la collezione invernale invece? I biker c erano tali e quali su b&h shoes ( ora sold out) ad una cifra irrisoria, se nn ricordo male 79 euro. Ed ora ci sono sempre sullo stesso sito le sneakers ( uguali ma senza borchie) nere a 69 euro.. Credo che chi abbia un minimo d occhio le riconoscera’ subito.. I biker ci sono ancora ma il modello senza borchie, mi pare cmq che li avesse segnalati anche il blog trend and the city , lei li ha proprio comprati quelli borchiati . Credo che perlomeno la ferragni dovesse mettere un prezzo di vendita decisamente piu basso invece ha preferito sparare alto … Bah.baci , eli

  24. Ciao Eli! Grazie del commento 🙂
    Della nuova collezione ne parlerò presto, volevo cercare un negozio che vendesse le sue scarpe per provarle. Non che poi mi piaceranno, ma vorrei vedere in prima persona come calzano.
    Hai completamente ragione comunque 🙂
    Torna presto! 🙂

  25. sono capitata qui per puro caso cercando info sulla ferragni visto che mi serve per la mia tesi, ok sono parecchio in ritardo rispetto alla data di pubblicazione di questo articolo se così si puo chiamare ma vorrei commentare lo stesso.
    ilaria, io nn ti conosco di persona ma so cosa studi e cosa fai in quanto seguo la tua pagina facebook, di te ho rispetto ma dopo aver letto questo blog inorridisco, siamo nel 2015, solo 4 anni fa criticavi la ferragni dicendo che copiava le scarpe,ok ci sta, ma tu stai esattamente facendo la stessa cosa, ho visto le foto dei tuoi disegni e sono uguali a quelli di stilisti famosi, poi per quanto orrende siano queste scarpe vogliamo parlare della tua collezione contemporary nomads? chiunque è capace di prendere abiti usati e pasticciarli come hai fatto tu, dai scendi dal piedistallo e comportati da persona normale, a si ti chiedo scusa per lo sfogo, nn voglio essere offensiva, voglio solo il tuo bene e sono certa che lo potrai avere solo imparando un po’ di umiltà, con affetto Nana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *